Per passare GM ci vuole una grande tecnica oppure un grande pennello? O solo una grande parete con MongoDB come suggerisce web marketing Umbria?

web marketing UmbriaI riflettori si accendono sulla Oleg Romanishin vs Anatoly Karpov 50th USSR Championship (1983), Moscow URS, rd 8, Apr-13 King’s Indian Attack: Yugoslav Variation (A07) finita 0 a 1 a favore dell’ antipatico Karpov. L’indirizzo segnalato da web marketing Umbria per seguire la partita é http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1068397 dove a un certo punto diciamo intorno alla mossa 45 l’osservatore neofita si chiederà ma ce la farà il nero a portare a casa il punto in questo frangente? Qualsiasi nero no, ma chiaramente osservare il modo in cui Karpov con mosse semplici, precise e performanti riesca a spremere facilmente il suo arancio é molto istruttivo. Il nero procede a step, la prima idea é riuscire a spingere il pedone avanzato a ridosso della promozione, la seconda idea é costringere a portare la regina bianca sulla casa di blocco in d1 e il terzo passo con la mannaia decisiva é fare uscire allo scoperto il re verso il pedone d2 per rimuovere il blocco e sbloccare la promozione, orra tutto questo da parte di una programmazione procedurale sembrerà anche facile fa notare web marketing Umbria, ma di fatto il nero ha dovuto tirare fuori mosse accurate per convertire il vantaggio in una vittoria. Ancora una volta ci troviamo a sottolineare dal punto di vista dello schema comunicazione digitale come web marketing Umbria che le analogie tra il mondo degli scacchi sono tantissime, anche solo trovando dei parallelismi con MONGO DB, il famoso database strutturato con collectione e documenti gestiti in JSON, dove in questo post andremo a verificare con la pratica alcune situazioni di connessione, testando prima ROBOMONGO e i suoi test di collegamento e verificando poi con il famoso CRUD che tutti i programmatori si portano a letto la sera prima di addormentarsi se esistono metodi e funzioni per imporre alla macchina di eseguire la sua lettura dei dati, piuttosto che un aggiornamento o una cancellazione o un inserimento, per l’appunto CRUD che sta per connessione, lettura (read), aggiornamento (update) e cancellazione (delete) dove sia finita la I di Insert é un mistero che web marketing Umbria lascia risolvere all’ attento seguace di Umbriaway Consulting. Proviamo a fare la famosa wordmap sulla questione e cerchiamo di coinvolgere più parole possibili: connect, test, demo, new json con npm init, installare i diriver di mongodb e le sue apposite referenze con il comando npm install mongo db –save dove –save sta per creare la dipendenza all’ interno del file json, lavorare con robomongo creando una nuova connessione localhost sulla porta 27017, lavorare richiamando moduli e funzioni usare eventualmente nodemon nome del file per stare dentro la logica degli aggiornamenti automatici, lanciare da terminali diversi gli eseguibili dentro la famosa cartella Programmi/Mongo etc che sono mongod.exe per la parte server e mongo.exe per la parte client per lavorare congiuntemente insieme alla shall bash e per l’appunto cimentarsi attraverso verifiche incrociate anche da interfacce grafiche (robomondo) di vedere gli effetti che fanno gli script lanciati con il comando node nome del file o nodemon nome del file una volta che tutto é aperto, attivo e funzionante e che il vostro desktop si é riempito di novantamila finestre di lavoro. L’ordine della palla di parole sembra più affidato random al Kaos fa notare web marketing Umbria ma gli spunti riflessivi e introspettivi per cogliere in una visione accecante tutto il contesto che si vuole tratteggiare in un primo approccio traumatico c’è, quindi non resta che seguire i post precedenti su tutti i portali di Umbriaway Consulting e del suo ceo Faraoni Enrico per andare a captare di come funziona NODE ovvero js lato server da riga di comando e il suo potenziale di moduli gestiti dal manager NPM, l’ultimo scritto sul blocco informatico e di studio UmbriaVendita all’ indirizzo https://umbriawayvendita.wordpress.com/2017/11/21/documenti-e-collection-con-mongodb-web-marketing-umbria-e-la-serafica-calma-di-smyslov-nel-vincere-in-discesa-le-game/ che mostrava la parte introduttiva a MONGO che certamente seppure non essendo relazionale ha un potenziale davvero nutriente per arricchire il proprio skill informatico. In questo momento web marketing ha scelto di risolvere il problema delle immagini royalty free puntando all’ interessante sito a supporto https://unsplash.com di cui inforvoriamo con entusiasmo l’utilizzo! Tutto il materiale accennato sul CRUD e sulle configurazioni preliminari di connessione a MONGO e i rispettivi comando sono immortalati nella gallery messa a disposizione a corredo per cercare di districare meglio la famosa wordmap in cui traspare una visione allargata di quelli che sono i comandi specifici e le funzioni annesse per produrre risultati grafici conseguenti sull’ interfaccia grafica di robomongo. Ovviamente in uno dei prossimo post approfondiremo con web marketing Umbria questa sinergia vincente tra node e mongo, quindi caro fedele lettore stay tuned e visto che siamo in clima quasi natalizio, pure buone imminenti feste da Umbriaway Consulting!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...